I più venduti

Tutti i più venduti

Latest Post

There is no comment

Blog tags

There is no tag
PrestaShop
La piastra: come usarla correttamente per mantenere la salute dei capelli
La piastra: come usarla correttamente per mantenere la salute dei capelli

La piastra per capelli è diventata ormai uno strumento di uso quotidiano, indispensabile per ottenere non soltanto in salone, ma anche a casa, capelli al top e sempre perfettamente in ordine. In commercio ne esistono di diversi modelli, che si distinguono per la tecnologia impiegata, ma anche per la possibilità di lasciare, acconciare e modellare la chioma, creando onde e ricci definiti. Tuttavia, l'uso eccessivo del calore e un uso smodato della piastra possono danneggiare irrimediabilmente i capelli e indebolire la fibra capillare, causando secchezza e squame.

Le piastre moderne e più all’avanguardia ci vengono incontro proponendo modelli che minimizzano questo tipo di problema, offrendo modelli diversi a seconda del tipo di capello e della piega che si vuole realizzare. Ma allora come possiamo usare la piastra senza rovinare i capelli? Vediamo quali sono gli accorgimenti da adottare ogni volta che si utilizza la piastra, affinché i capelli si mantengano sempre sani e belli, eliminando anche l'elettrostaticità e il tanto odiato effetto crespo.

1. Acquistate una piastra di qualità

Quando scegliete di comprare una piastra per capelli, orientate la vostra scelta su un modello di buona qualità perché si sa, più efficiente sarà la piastra, maggiori saranno le sue prestazioni. Questo non significa che per acquistare un prodotto buono dovrete necessariamente spendere un capitale, in commercio sono presenti molte piastre di nuova generazione con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Quindi non lesinate troppo sul prezzo: fare un buon investimento per una piastra oggi vi ripagherà sulla salute dei vostri capelli in futuro.

Orientatevi su piastre in ceramica con tecnologia ionica oppure su piastre a vapore, che garantiscono una più alta protezione al capello, riducendo drasticamente il rischio di danni ai vostri capelli, senza seccarli e togliendo l’umidità. Un altro fattore sul quale dovete prestare attenzione prima di acquistare una piastra, è tenere in considerazione vostri capelli: ogni tipo di capello necessita di una piastra ad hoc, comprate un modello che garantisca risultati migliori per voi e per la vostra chioma.

2. Riducete l’utilizzo quotidiano

Evitate di sottoporre quotidianamente i vostri capelli allo stress della piastra, trovando dei metodi alternativi per lisciare e modellare la vostra capigliatura. Scegliete piuttosto prodotti liscianti, come maschere all’olio di Argan da applicare sui capelli umidi per ottenere capelli morbidi e lisci come la seta, oppure oli per capelli arricchiti con olio di Monoi ad esempio, ideali per rendere i vostri capelli naturalmente più elastici e disciplinati, senza ricorrere all’utilizzo della piastra lisciante.

3. Asciugate perfettamente i capelli prima di utilizzare la piastra

Per ottenere una stiratura impeccabile, una buona regola è asciugare perfettamente i capelli prima di utilizzare la piastra. Passare la piastra sui capelli umidi, oltre ad essere poco efficace, è fortemente sconsigliato: lo sbalzo termico rischierà di bruciarli e di rovinarli più facilmente. Dopo aver eseguito l’ultimo risciacquo, asciugate e tamponate bene i capelli con un asciugamano e procedete con l’asciugatura aiutandovi con una spazzola, in modo da dare già una prima piega alla capigliatura, per ridurre l’utilizzo della piastra.

4. Usate prodotti termoprotettori

Per proteggere la vostra chioma dai danni provocati dal calore della piastra, prima dello styling utilizzate sempre un prodotto termoprotettore per capelli altamente idratante sulle lunghezze e sulle punte. In commercio esistono diverse tipologie di prodotti ad azione termo-protettrice, spray protettivi, oli secchi, creme che creano sui capelli un film protettivo, preservando i capelli dal calore eccessivo della piastra. I termoprotettori hanno solitamente una formulazione molto leggera e quasi sempre a base di keratina, che non unge e non appesantisce a capelli, rendendoli estremamente lisci e lucidi.

5. Non partite a lisciare i capelli dalla radice, ma lavorate sulle lunghezze

Quando volete stirare i vostri capelli, evitate di avvicinarvi troppo all’attaccatura, per non rischiare di danneggiare il cuoio capelluto. Lavorate piuttosto sulle lunghezze e sulle punte, in questo modo scongiurerete eventuali bruciature alla vostra chioma e alla vostra cute, con risultati più che soddisfacenti. Se usate piastre a vapore il pericolo di bruciatura è ancora più elevato, poiché se non si presta attenzione è facile scottarsi con il vapore caldo che fuoriesce dalla piastra.

6. Passate la piastra lentamente e non più di 2 volte per ciocca

Sottoporre eccessivamente i capelli alle alte temperature, come spiegato nei paragrafi sopra, può portare a danneggiare i capelli in modo irreparabile. Per questo motivo si raccomanda di passare la piastra in modo lento e costante e, soprattutto, non più di due volte sulla solita ciocca (procedimento assai pericoloso per la salute della nostra capigliatura). Le piastre di ultima tecnologia sono ideate per scaldarsi in tempi brevissimi, assicurando risultati professionali in una sola passata. Inoltre, i materiali utilizzati per il rivestimento della superficie riscaldante, come la ceramica o la tormalina, essendo particolarmente lisci permettono alla piastra di scorrere più rapidamente sulle lunghezze, senza spezzare i capelli e preservandone la loro naturale bellezza.

7. Regolate la temperatura a seconda del tipo di capello

Per evitare di bruciare e di danneggiare irreparabilmente i vostri capelli, controllate sempre la temperatura della piastra quando è in azione e regolatela in base al vostro tipo di capelli. La maggior parte delle piastre di ultima generazione sono dotate di regolatore di temperatura, per consentire di scegliere la temperatura più adatta al proprio tipo di capello.

Se avete capelli sottili e fragili, oppure danneggiati, usate la piastra a una temperatura compresa tra i 120° e i 160°, se invece i vostri capelli sono normali o ondulati potete salire fino ai 160° e 200°. Nel caso in cui i vostri capelli fossero grossi, ricci o particolarmente crespi è possibile impostare anche temperature più elevate, fino a 235°. Ad ogni modo cercate di utilizzare la piastra per completare il vostro styling: richiederà probabilmente più tempo, ma i vostri capelli ve ne saranno riconoscenti.

8. Mantenete la piastra pulita e in buono stato

Più dedicate cura e attenzione alla piastra, meglio questa si manterrà nel tempo. Vi occorrerà pulirla con un panno inumidito una volta al mese, passandolo bene sulle piastre e rimuovendo lo sporco incrostato con un cotton fioc asciutto. Lasciatela asciugare all’aria prima di utilizzarla oppure asciugatela con un panno asciutto se volete riutilizzarla subito. È vivamente consigliato conservare la piastra in un luogo asciutto, lontano da fonti di calore per non comprometterne la sua integrità.

Post on : Nov 19, 2020
Post in : Blog
Author : Ambrosia Redazione

Leave your comment